Super Bonus 110%: come accedere e scadenze.

Casa con i pannelli solari che ha usufruito del super bonus 110%
Il Super Bonus 110% ha elevato al 110% le detrazioni fiscali per interventi antisismici o relativi all’efficientamento energetico per abitazioni e condomini.

Condividi questo articolo!

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Il Super Bonus 110% è stato istituito dal Decreto rilancio, che ha elevato al 110% le detrazioni fiscali per interventi antisismici o relativi all’efficientamento energetico per abitazioni singole e condomini che consentano all’abitazione di migliorare la prestazione energetica di almeno due classi.

La novità, oltre all’ammontare della detrazione, è stata la possibilità di poter optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto praticato dai fornitori oppure per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.

Come accedere al Super Bonus 110%? 

Per accedere al superbonus 110% è necessario effettuare almeno uno degli interventi trainanti: antisismico, isolamento termico sugli involucri, sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. Grazie all’intervento trainante si potrà poi usufruire della stessa percentuale di detrazione anche per gli interventi trainati, come ad esempio l’installazione dei pannelli solari o delle colonnine per la ricarica delle vetture elettriche o la sostituzione degli infissi.

Altra condizione indispensabile per usufruire del bonus è il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio, che può essere dimostrato confrontando l’attestato di prestazione energetica (APE) prima e dopo gli interventi.

Le categorie che possono accedere al Super Bonus 110%.

Allo stato attuale l’accesso all’agevolazione è consentito sono a condomini, persone fisiche al di fuori dell’esercizio di arte, impresa o professione, e particolari categorie di proprietà edilizia, come IACP, cooperative a proprietà indivisa.

Nel Decreto semplificazioni, nonostante la proposta nella bozza di estendere l’accesso anche  ad alberghi e pensioni, per il momento queste categorie rimarranno escluse. Il Super Bonus 110% viene invece esteso a case di cura, caserme, ospedali e ospizi.

Super Bonus 110% prorogato al 2023.

L’efficientamento energetico è una delle componenti della seconda missione del Recovery Plan italiano: la “Rivoluzione verde e transizione ecologica”. Da un lato si vuole puntare all’efficienza energetica, dall’altro si intende stimolare gli investimenti locali e alla creazione di nuovi posti di lavoro.

Le attuali scadenze del Super Bonus rimangono confermate al 31 dicembre 2022 per gli interventi effettuati dai condomini e al 30 giugno 2023 per gli interventi effettuati dagli IACP, ma il Governo si è impegnato a prorogare la misura per il 2023

Un altro impegno che il Governo ha onorato riguarda la semplificazione delle pratiche di accesso: gli interventi verranno considerati in tutto e per tutto ristrutturazioni straordinarie, di conseguenza per far partire il cantiere non sarà più necessaria la doppia conformità, sarà sufficiente la Cila (Comunicazione di Inizio Lavori).

Donna ricarica auto elettrica usufrendo del Superbonus 110%

Cosa ottengo usufruendo del Super Bonus 110%?

  • Considerevole rivalutazione dell’immobile.
  • Eliminazione delle dispersioni energetiche.
  • Drastica riduzione dei consumi con conseguente riduzione delle spese di fornitura.
  • Diminuzione dell’impatto ambientale per riscaldare e illuminare la tua casa.

Domande frequenti sul Super Bonus 110%.

Possono usufruire tutti del Super Bonus 110%?

No, per accedere al Super Bonus 110% servono dei requisiti precisi, sia per quanto riguarda la ragione sociale, sia per quanto riguarda la struttura e gli interventi. Per questo motivo è fondamentale affidarsi ad esperti del settore che sappiano analizzare la situazione e consigliarti al meglio.

Cosa succede se non posseggo i requisiti per il Super Bonus 110%?

Oltre al bonus 110% ci sono altri bonus disponibili che necessitano di minori requisiti e di interventi meno invasivi, l’ecobonus ad esempio permette la sostituzione degli infissi o della caldaia, l’installazione di pannelli solari o di sistemi di domotica con una detrazione dal 50 al 65% per gli edifici singoli e fino 75% per i condomini. 

Come funziona la cessione del credito?

Sarai tu a scegliere con quale modalità usufruire del Super Bonus 110%: attraverso la fruizione diretta della detrazione, lo sconto in fattura o la cessione del credito all’istituto bancario o all’impresa. 

Conclusione

Se il Super Bonus 110% ti interessa, contattaci utilizzando il form seguente.
Un consulente ti ricontatterà gratuitamente.

Chiedi un Consiglio Gratuito
ai Consulenti Inwega

Scrivi compilando il form oppure chiama

+39 035.0510004

Articoli correlati

Chiedi un consiglio

al tuo consulente Inwega

Richiedi

l'Analisi delle Tariffe di Luce e Gas

Inserisci i tuoi dati e carica le tue fatture per ricevere l’analisi richiesta.